Donne che a volte (non) hanno paura

E’ da qualche settimana che avrei voluto scrivere questo post, perchè sono mesi che corro all’alba, anzi, prima dell’alba, con il buio, da sola, e ultimamente le pressioni altrui su quanto quello che faccio sia pericoloso stanno aumentando, complici le notizie di cronaca poco incoraggianti. Da ultima, quella del medico arrestato per aggressioni sessuali ripetute

Continua

Cari Gesù Bambino e Babbo Natale

Cari Gesù Bambino e Babbo Natale, quest’anno credo di essermi comportata bene: ho messo il cuore e le energie nel mio lavoro, mi sono data da fare per dare una rotta alla mia famiglia, mi sono dedicata ai bambini e alle mie passioni, ho mantenuto gli impegni e le promesse fatte agli altri e a

Continua

Un amico è.

Un amico è un momento: è adesso, non un per sempre; a volte è un nostalgico ieri, o altroieri, ma più di tutto deve essere ora; è quando so di poterlo trovare. Un amico è tempo: che ci si dedica, ci si ritaglia, che trova modo di esistere tra gli impegni, che a volte è un

Continua

Riflessioni sparse di una trentenne

I trent’anni sono compiuti, mi ritrovo con una laurea e un master remoti, nove anni di lavoro da dipendente accumulati, moltissime persone conosciute e transitate nella mia vita, un marito e due figli. Sì, ho compiuto trent’anni, ne sono sicura, non quaranta. Ed ecco le mie brevi riflessioni, considerazioni e scoperte di questa mia nuova

Continua

Paura? Via, di corsa!

Ma tu non hai paura a correre all’alba?
No. Anzi, sì.
Non è meglio la sera?
No. Anzi, non c’è un “meglio”.

La verità è che Irene stava correndo lungo il Naviglio in pieno giorno, quando tre, forse quattro, bastardi l’hanno aggredita appena si è fermata a bere ad una fontanella.

La verità è che tutte noi corriamo in luoghi e momenti diversi, ma le molestie che subiamo sono le stesse. “Molestie”, sì, perché i commenti di cattivo gusto, gli apprezzamenti bisbigliati, gli sguardi viscidi, gli inviti non richiesti sono molesti; sono inopportuni, ci importunano.

Le molestie non risparmiano nessuna, in questo caso non c’è discriminazione: colpiscono le donne belle, le donne carine, quelle meno belle; quelle magre, quelle in carne, alte, basse, vestite con abbigliamento tecnico o con tute da casa, in bra sportivi o felpe ingombranti, le ragazzine come le donne meno giovani.

Quando esco per andare a correre o ad allenarmi, che ci sia luce o buio,

Continua

– 4 giorni: A Parigi con..

Continuano i preparativi per la 10 KM Paris Centre, l’evento della settimana. Oggi, noi della #crewdynamogirls abbiamo stretto la mano a RarePartners che, in qualche modo, verrà con noi a Parigi. RarePartners è una società non profit dedicata allo sviluppo di nuove terapie e strumenti diagnostici nel settore delle malattie rare e, soprattutto nella nostra prima

Continua

Settembre

Oggi Luca ha ricominciato il nido, Gaia è tornata felicemente alla scuola materna, orgogliosa di essere non più una Bollicina di 3 anni, ma una Little Wave di 4 anni tra i suoi compagni di classe Acqua.

Oggi, quindi, è iniziato davvero settembre e con esso la vita di tutti i giorni.

Ho deciso che, se l’anno scorso ho affrontato pian piano piccoli cambiamenti di vita (alimentazione, attività sportiva, assestamento familiare con Luca finalmente “interattivo”, nuove amicizie..), quest’anno dovrà essere Meraviglioso. Le difficoltà non mancano mai, le insoddisfazioni neanche, ma voglio provare ad essere più positiva ed ottimista, sull’esempio di alcune splendide persone che da qualche mese riempiono la mia vita, cercando di raggiungere un pezzettino alla volta delle piccole conquiste.

C’è chi ad inizio anno (che per me è quello scolastico) si dà buoni propositi. Io voglio darmi degli obiettivi. La sottile differenza è che i propositi assomigliano a speranze, sogni, desideri; gli obiettivi prevedono una meta chiara e un percorso per raggiungerla (obiettivi SMART, sono ripetitiva).

Continua

Delle meraviglie d’Abruzzo

Alzi la mano chi conosce l’Abruzzo.
Rettifico: alzi la mano chi dell’Abruzzo sa qualcosa di più dell’ “è una regione dell’Italia centrale, dovrebbe esserci il mare, ma forse no, però ci sono le montagne; il suo capoluogo è Pescara, anzi, L’Aquila, boh, ah sì L’Aquila, dove qualche anno fa c’è stato il terremoto. In Abruzzo si mangia bene.”

Io, fino all’estate scorsa, dell’Abruzzo non conoscevo nulla. Sono approdata nella provincia di Pescara per caso, cercando su gmaps una località di villeggiatura adatta anche a Luca di soli sei mesi, con un mare più invitante di quello della Riviera Romagnola e più vicino di quello splendido di Puglia/Calabria, e più economica delle Marche o della Toscana che, da preventivi, erano al di sopra del nostro budget familiare.

Nel 2013 ci siamo finiti per caso, nel 2014 siamo tornati per scelta.

Continua

Una promessa è una Promessa!

A volte crediamo in valori che non riusciamo a vivere come davvero nostri, abbiamo principi che spesso ci capita di tradire, ci diamo obiettivi che perseguiamo o raggiungiamo solo parzialmente; certo, se siamo sinceri con noi stessi, ci rendiamo conto di tutto ciò, ricominciamo con i buoni propositi, mettiamo impegno e riproviamo da capo.

Se poi siamo genitori, oltre ad avere una coscienza per noi stessi, vogliamo anche dare il buon esempio e insegnare qualcosa ai nostri figli, per cui ammettiamo gli errori e ricominciamo a perseguire ideali e morale in cui crediamo.

Su una cosa, però, non ci si può sbagliare: le promesse.
Le Promesse vanno mantenute!

Continua

1 2