Senza fiato

Esattamente un anno fa, per riprendermi dalla gravidanza di Luca, ho deciso di tornare ad essere sportiva.

“Tornare ad essere”: questo capitolo meriterà un post dedicato; per ora, basti sapere che per tutto questo anno mi sono allenata (anche) con NTC, Nike Training Club, precisamente allo store di piazza Gae Aulenti a Milano. Anche quello NTC sarà un capitolo a parte perchè non si può spiegare in sintesi una storia fatta di incontri e persone splendide come Daniel e il mio gruppo di amiche, persone positive, energiche, pronte al supporto e all’incoraggiamento reciproco su ogni fronte, sportivo e non.

Insieme ci siamo iscritte alla We Own The Night, una 10km tutta femminile organizzata da Nike: ecco come e perchè ho iniziato a correre. All’inizio sono stati 5 faticosissimi e lentissimi km, poi 6, poi 7, poi 8, poi 9 e al 30 maggio, in un fiume di più di 7.500 donne vestite di azzurro, finalmente 10 km tutti di fila.

Nel mio allenamento running mi ha accompagnato Nico, marito e compagno di vita: le mie gambe non hanno mai avuto difficoltà, a differenza dei polmoni, ed è stato lui che ad ogni corsa mi ha aiutato a respirare e a mantenere un ritmo nel fiato.

We Own The Night: prima lunga distanza senza che nessuno potesse focalizzarsi con me sul mio respiro. Ho preparato una playlist che mi desse la carica per non mollare ai primi segni di stanchezza, ma mi è stata fatale: con la musica nelle orecchie, non sono riuscita ad ascoltarmi e i primi km sono stati uno sfacelo.

Comunque ho concluso senza fermarmi la We Own The Night: obiettivo riuscito.  Ho capito che non sono pronta per correre con la musica: ho anche imparato qualcosa.

Con le NTC Friends, sull’onda dell’entusiasmo e della forza del gruppo, ci siamo iscritte ad altre run, tra cui l’ultima, ieri sera: FLUO RUN, 45 minuti di corsa con partenza alle 21.30, con possibilità di aggregarsi in 4 gruppi a seconda del proprio ritmo di andatura.

fluogirls2

fluogirls3

fluogirls1

Ho scelto di correre con il pacer dei 5’30”/km e Nico insieme a me: una disfatta completa. Per intenderci: settimana scorsa (per altro dopo un mese di inattività totale) ho percorso 7 km con una media di 5’26”, ieri sera ho percorso 7 km con una media di 6’07”. Ho corso i primi 3 km pressochè in apnea (condizione in cui vivo abitualmente), cercando di sforzarmi di respirare ma senza riuscirci. Ora, vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè nelle run collettive io non riesca a rendere e, soprattutto, perchè io non riesca a respirare (sono concentrata solo sulla meta e sulla strada!).

Detto ciò, per fortuna che con me c’erano loro, le NTC Friends, perchè tra la mia brutta corsa e l’evento in sè, male organizzato e un po’ fiacco, sarebbe stata una serata deludente.

Fino all’ultimo non sono state chiare le modalità di partenza e i diversi itinerari (c’erano 4 pacer diversi), gran confusione alla partenza perchè non si riuscivano a sentire le indicazioni su dove andare e chi seguire, il pacer del mio gruppo che probabilmente ha corso per sè, perchè –pur non essendo rimasta indietro- al primo km il tempo era già di poco più di 6’, gruppi che ad un certo punto si sono intersecati e confusi nel parco, un arrivo poco significativo (semplicemente ci si è fermati man mano accalcandosi in zona partenza: l’app. Nike mi dava circa 42’, ho corso “in più” almeno per completare 7Km tondi), una zona di distribuzione d’acqua che avrebbe fatto desistere un maratoneta nel deserto (siamo andate alla fontanella) e neanche una barretta a sedare l’appetito per la cena rimandata al dopo-corsa. Non essendoci un deposito borse, almeno non abbiamo perso tempo in coda. Da una FLUO Run mi sarei aspettata festa, divertimento, musica, un pre-corsa  energizzante, ma pare che il party sia stasera, ovvero il giorno dopo.

Auspicando che per il prossimo anno venga rivista l’organizzazione generale, confermo bella l’idea del FLUO, bella la mia maglietta gialla con lo scollo a V, bello il nostro stock di bracciali presi su Amazon da dividere nel gruppo, bello soprattutto il poter annotare un’altra corsa insieme!

fluogirls4 fluo3

Bello che Nico mi abbia fatto notare, nel mezzo della fatica, quanto fosse meravigliosa la luna piena di ieri.

fluo1 fluo2

Categorie: Amicizia, Sport

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading Facebook Comments ...